mercoledì 4 febbraio 2015

TAG: CHE VIAGGIATRICE SEI?

Ciao a tutti!
In questo post vorrei riproporre un Tag che ho visto da Roberta Gino (andate a dare un occhio al suo canale, è molto brava e carina ^_^) ma che gira già da un po' su youtube e nel web: Che viaggiatrice sei?



Non perdiamoci in ciance cominciamo con le domande!



Oh, bella domanda...attenta, organizzata e curiosa. 



Credo che viaggiare spesso sia il sogno di molte persone, purtroppo non è sempre possibile per ragioni materiali/economiche ma io sono della filosofia di poco e spesso quindi magari non la super vacanza lunga ma pochi giorni qua e là. 



Il criterio non c'è in realtà, dipende dalle circostanze, dalle persone con cui viaggio e da quello che trovo più interessante. Di mio sarei più portata a visitare capitali o grandi città ricche di storia e cultura ma non sempre è possibile.



Solo in campeggio una volta però non eravamo con la tenda classica ma in un bungalow abbastanza attrezzato. In generale non mi piacciono molto le situazioni troppo spartane e avventurose, sono per una via di mezzo.



Direi albergo ma a seconda delle situazioni e condizioni anche appartamento.



Anche qui sto nel mezzo, programmi super dettagliati mai fatti anche perché penso che poi non si riesca mai a rispettarli davvero però nemmeno troppa avventura, un minimo di idea generale su cosa fare ci dev'essere poi si può modificare il programma man mano a seconda degli eventi e delle situazioni.



Sì, e l'ho scritto anche nei tre aggettivi per descrivermi della prima domanda. Prima di partire penso sempre a tutto ciò che mi può servire anche nei casi più assurdi che possano capitare e cerco di portarmi dietro tutto il necessario per farvi fronte, forse qui emerge un po' di insicurezza ma ahimè è così!



Pochi bagagli in genere, soprattutto se viaggio con compagnie aeree low-cost dove per risparmiare parto addirittura solo con il bagaglio a mano.




Poche generalmente, anche qui comunque dipende dalle situazioni, mi è capitato di partire anche solo con un paio di scarpe che erano quelle che avevo addosso sempre per ragioni di spazio/peso, vedi sopra.



Non sono una che legge libri in viaggio, forse qualche rivista ma libri generalmente no. La musica sì soprattutto se devo viaggiare da sola.




A ricordo no, anche perché mi prendo sempre in super anticipo e calcolo tutte le possibile evenienze negative che mi potrebbero far perdere il mezzo in questione anche se un imprevisto strano non è mai calcolabile. 




La disavventura di viaggio più grande è stata 5 anni fa a Valencia quando per colpa dell'eruzione di quel vulcano Islandese sono stati cancellati praticamente tutti i voli europei e io sono rimasta bloccata là e avevo anche dei problemi di salute nel frattempo; si è risolta in maniera assurda dopo mille peripezie che non sto nemmeno a raccontare...diciamo che quando una vacanza parte male c'è poco da fare!



Eh, allora...ci penso un attimo ma il primo che mi viene in mente è stato il tour in Francia ai castelli della Loira, Parigi, Lione ecc di cui ho fatto alcuni post qui sul blog se vi va di dare un occhio. E' stato un viaggio veramente denso di cultura e di posti bellissimi da visitare, ci tornerei subito per vedere tutto meglio e con più calma.



In realtà nella mia testa non ci sono viaggi in posti lontanissimi, difficili da realizzare, semplicemente ho in mente da un po' la Grecia e le sue isole che non sono un viaggio inarrivabile ma piuttosto fattibile quindi spero di andarci prima o poi!

E con quest'ultima domanda il tag è concluso! Sentitevi tutti taggati se volete farlo e magari mettetemi il link del post/video che me lo vengo a vedere con piacere ^_^