giovedì 7 gennaio 2016

È TUTTA VITA- FABIO VOLO

Ritorniamo a parlare di libri anche in questo 2016, a proposito tanti auguri visto che non ci siamo più sentiti dallo scorso anno! ^_^



Fabio Volo è uno di quegli autori italiani che viene amato o odiato, c'è infatti chi lo considera un grande 'filosofo' dei tempi moderni e chi invece pensa che i suoi libri siano intrisi di tanti luoghi comuni.
Personalmente ho letto un paio di libri suoi e quello che posso dire è che sicuramente sono una lettura molto leggera e veloce adatta per chi ha voglia di rilassarsi senza doversi imbattere in qualcosa di troppo impegnativo.
Nello specifico questa storia parla di Nicola e Sofia, un amore travolgente nato da un colpo di fulmine che si evolve a tal punto da arrivare a diventare una famiglia con un bambino: il piccolo Leo.
Volo racconta l'evoluzione della coppia con l'arrivo del bambino, i sentimenti, i dubbi, tradimenti pensati e fatti, il viaggio emozionale dell'essere genitori.
Quello che ho notato in tutte le storie di Volo è un racconto molto realistico e una dovizia di particolari nel descrivere le espressioni, reazioni e sensazioni dei protagonisti, senza farsi tante remore nell'addentrarsi in scene più intime e sensuali.
Il punto di vista da cui viene narrata la storia è estremamente maschile e lo si capisce da alcune scelte che fa decidendo di soffermarsi di più su certi aspetti piuttosto che altri e poi in modo più esplicito perché chi parla è il protagonista maschile che racconta i fatti dal suo punto di vista.

In generale è un libro carino, molto commerciale e molto semplice da leggere visto anche il numero ridotto di pagine. Parla d'amore quindi fruibile con facilità da un pubblico femminile ma allo stesso tempo il suo punto di vista maschile lo rende adatto anche ad un pubblico di soli uomini.
Lo consiglio? Sì se cercate quello che ho citato sopra, no se amate generi più complessi o i grandi classici della letteratura.