lunedì 8 febbraio 2016

KOBO GLO HD: LA MIA ESPERIENZA

Da un po' di tempo pensavo ad un lettore per e-book ma essendo io una grande fruitrice di prestiti bibliotecari mi sentivo frenata, da quando invece il sistema Bibliotecario Nazionale ha creato il sistema MLOL di prestito digitale ho pensato che fosse il momento di fare il salto.



Parto facendo una grandissima premessa: in giro per il web troverete migliaia di recensioni di persone competenti che vi spiegheranno nello specifico le caratteristiche di questo dispositivo con grande professionalità, io non farò nulla di tutto ciò perché non ne ho le competenze in primis e in secundis perché la mia vuole essere una testimonianza di un utente medio che ha a che fare con un e-reader come chiunque di voi.

Detto ciò entrerei subito nel vivo della questione spiegando perché ho deciso di orientarmi verso questo lettore piuttosto che il più famoso e blasonato Kindle: un motivo su tutti è il formato degli e-book. E' infatti importante sapere che la maggior parte degli e-book in circolazione, compresi quelli che vengono presi in prestito in Biblioteca sono in formato epub, che spesso è coperto da una protezione: il DRM Adobe, Kindle invece ha un formato tutto suo MOBI che non ha nulla a che vedere con epub e non lo legge. In questo modo con un dispositivo Kindle potrete leggere solo libri comprati sul suo store ovvero Amazon oppure necessiterete di conversioni.
Pensando che il mio uso principale sarebbe stato il prestito bibliotecario ho creduto più opportuno andare verso un dispositivo che supporti senza problemi di conversioni e altro il formato che si trova con la biblioteca e che è il più diffuso anche in altri e-commerce di libri.




Kobo Glo HD è un lettore di e-book che possiamo assimilare al Kindle Paperwhite, hanno circa lo stesso prezzo e anche le stesse caratteristiche tecniche. Il prezzo infatti si aggira sui 129 euro, anche se io l'ho acquistato a 109 in sconto. Kindle offre anche un lettore base da 69 euro ma che ha una qualità nettamente inferiore.


Questo Kobo ha infatti uno schermo da 6 pollici E-Ink carta con una densità di 300 ppi che lo avvicina moltissimo alla carta vera e propria. Permette la lettura con qualsiasi condizione di luce.

Andiamo ora a vedere insieme alcune delle sue funzionalità:


Tenendo premuto il tasto in alto di accensione (sulla cornice superiore) si accenderà il dispositivo dandovi questa schermata che vedete sopra.


La schermata iniziale che vi troverete sarà questa in foto, dove trovate queste piastrelle che indicano le varie funzionalità: libri che avete dentro la libreria, sincronizzazione, statistiche di lettura, libri consigliati dallo store Kobo.


L'e-reader si collega a internet tramite connessione wi-fi, l'icona è in alto a destra vicino alla luminosità, batteria e altre funzioni.


Una volta spostata la levetta del wi-fi avrete questa schermata con la ricerca reti.


Questo invece è il menu con tutte le impostazioni e percentuali di batteria, luminosità ecc.


Queste sono le statistiche di lettura che il Kobo vi dà nell'apposita sezione.

Veniamo ora alla libreria vera e propria:


Una volta aperta troverete tutta la lista degli ebook caricati:


Vista di una pagina del libro:


Cliccando sulla casetta in alto a sinistra vi apparirà questo menu basso dove avete la possibilità di personalizzare la grafica di lettura, creare segnalibri, sottolineare le parti che vi sembrano importanti e con la doppia freccia avrete la visione dell'indice e di tutte le pagine del libro permettendovi di muovervi e andare in un punto specifico.





Le opzioni di carattere sono molte per poter cambiare l'aspetto del libro.


Lettura fumetti in PDF:


E' possibile leggere fumetti in PDF anche se questo è uno dei punti deboli del dispositivo, la lettura non è molto scorrevole ma si riscontra una certa lentezza e macchinosità nel caricare le pagine.



Nello specifico in queste immagini state vedendo un fumetto della serie: Jack e Matrix Archeologi, fumetto a tema archeologico edito a cura dell'Associazione Culturale Ikarus, vi invito a vedere la pagina facebook di Jack e Matrix qui e dell'Associazione Culturale Ikarus qui se siete interessati!


Per quanto riguarda il negozio di Kobo vi anticipo che al momento dell'iscrizione avrete un buono di 5 euro sull'acquisto dei libri.










La pecca riscontrata da tutti è una scarsa intuitività nella fruizione del negozio di Kobo da dispositivo rapportato invece a quella di Kindle.







Data la delicatezza dello schermo ho deciso praticamente da subito di acquistare una custodia, questa nello specifico costa 9.90 più spedizione (circa 12 euro in tutto) su Amazon, dove potrete trovare anche molti altri colori e fantasie. La custodia ha una parte magnetica sulla copertina che alla chiusura vi permette di mettere in stand-by il dispositivo. Vi consiglio di acquistare queste custodie online e nello specifico su Amazon in quanto in negozio quella che costa meno si aggira sui 19 euro circa e non esiste la vasta scelta di colori e fantasie che invece possiamo trovare online.


Il retro del Kobo è di plastica gommosa che ha il difetto di attirare a sé la polvere e sporcarsi facilmente ma permette di mantenere una buona presa mentre si legge.

Per concludere vorrei fare delle considerazioni generali su quali sono i vantaggi di questo genere di dispositivo:

-Potete avere a disposizione ovunque voi siate con lo stesso peso e ingombro (quello del Kobo) una grande quantità di libri da leggere quando e come volete.
- Gli ebook hanno un prezzo nettamente inferiore ai libri classici su carta stampata: il prezzo più alto che ho visto in giro su delle ultime uscite era di 9.90 euro dove in versione cartacea lo stesso libro si aggira almeno sui 16/17 euro.
-Dall'anno scorso è possibile prendere in prestito i libri in versione digitale dalla biblioteca e per questo vi rimando al sito MLOL, rivolgendovi ad una biblioteca vicino a casa vostra abilitata a questo servizio, l'attivazione è gratuita e molto semplice, i libri possono essere tenuti in prestito 15 giorni, se non sono disponibili possono essere prenotati e nel momento in cui tornano disponibili verrete avvisati con una email.
-Finiti i problemi sulla collocazione dei libri in casa: chi legge tanto sa che sistemare i libri dopo un po' diventa un problema di spazio non da poco.
-Grazie alla retroilluminazione potete leggere anche al buio senza bisogno di ulteriori luci.
-Comodità per chi viaggia di non doversi portare tanto peso in borsa specialmente se state leggendo libri con un notevole numero di pagine.
-La carica del dispositivo vi consente di leggere per davvero molte ore senza bisogno di ricaricarlo molto spesso (potete poi regolare voi la luminosità).

Il contro è che non c'è più il contatto con la carta che per molti è importantissimo e di questo sono consapevole. Se però come me non avete nessun problema a leggere in digitale i pro superano nettamente i contro a mio parere.

Queste sono le mie considerazioni dopo qualche mese di utilizzo, e voi cosa ne pensate? Siete già nel mood digitale oppure siete ancora fan della carta? Fatemelo sapere con un commento qua sotto se vi va ^_^

Laura