lunedì 22 agosto 2016

ADULTERIO- PAULO COELHO RECENSIONE

Rieccomi con un nuovo libro e questa volta torno a parlare di Paulo Coelho, Adulterio.


La Trama:

Linda ha 31 anni e la sua vita è perfetta: un marito che la ama, un buon lavoro come giornalista e due figli piccoli. Una famiglia perfetta nella perfetta Svizzera. Ma Linda però non sta bene, dentro di sé pian piano affiora un disagio che non sa nemmeno lei da dove provenga. Un giorno tra i suoi impegni di lavoro ritrova Jacob, una sua vecchia fiamma di quando era adolescente e lì scatta qualcosa che la porta a tradire il marito con questo importante politico. La serie di tradimenti è lunga, i due si trovano e consumano sesso sfrenato, questo sembra ridare vita a Linda, da tempo in crisi con la sua vita troppo perfetta e troppo monotona.

Cosa ne penso?

Ho letto altri libri di Coelho recentemente tra cui L'Alchimista e Veronika decide di morire, entrambi mi sono piaciuti abbastanza per tematiche affrontate e per capacità di scrittura dell'autore.
Anche questa volta l'autore vuole darci delle pillole di saggezza o piccole verità sulla vita, con cui concordo pienamente, ma in generale questo libro non mi è piaciuto molto.
Perché non mi è piaciuto? Trovo che la storia della moglie annoiata da una vita troppo perfetta sia un po' un luogo comune abbastanza trito e ritrito, ho trovato un po' 'fastidiose' le descrizioni degli incontri sessuali tra lei e l'amante, abbastanza inverosimile il comportamento del marito e tutta una serie di cliché già visti milioni di volte.
Il racconto è breve, si legge in fretta. La narrazione è lineare, nessun salto temporale. Il finale è intriso di considerazioni sulla vita, metafore di vario genere che ho trovato un po' stucchevoli.

Questo è il mio personalissimo parere dato dal gusto personale, voi cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento qua sotto!

Laura