sabato 13 agosto 2016

LA MIA LONDRA- SIMONETTA AGNELLO HORNBY RECENSIONE

No, Sir, when a man is tired of London, he's tired of life. Samuel Johnson


La trama:

In questo libro Simonetta Agnello Hornby fa una panoramica socio-culturale di Londra dagli anni '60 fino ai giorni nostri. L'autrice approdò nella capitale inglese quando a 17 anni i genitori la mandarono a fare un corso per imparare la lingua, da lì poi si laureò in giurisprudenza e diventò un avvocato londinese oltre a sposare un uomo del posto Mr Hornby per l'appunto.
Questo libro non è un romanzo, non è una guida, non è un trattato sociologico ma semplicemente il racconto molto personale e anche privato di una città vista dagli occhi di una persona che ci vive da tanti anni e che la conosce profondamente in tutte le sue sfaccettature.

Cosa ne penso?

Ho scoperto da poco Simonetta Agnello Hornby con Caffè Amaro di cui potete trovare le mie impressioni qui. Dato il mio amore da sempre per questa città che purtroppo ho potuto visitare solo una volta, sono stata subito incuriosita da questo libro.
L'ho trovato molto interessante per chi ha una passione per questa città, forse un po' troppo didascalico a tratti, ma molto interessante dal punto di vista storico, culturale, sociologico e geografico. Gli argomenti sono divisi per tematica e all'inizio di ogni capitolo la Agnello propone una frase di Samuel Johnson, l'autore del primo dizionario di lingua inglese e illustre letterato del XVIII secolo.
Vi consiglio questo libro se siete interessati a questa città e avete voglia di leggere il punto di vista e la prospettiva di chi la conosce bene e ci vive da tutti i punti di vista possibili. Per me è promosso.

E voi l'avete letto? Vi aspetto nei commenti ^_^

Laura