martedì 7 marzo 2017

UN SEGRETO NON È PER SEMPRE- ALESSIA GAZZOLA

Il libro di cui vi parlo nel post di oggi è di una scrittrice italiana a me fino ad ora sconosciuta di cui però ho voluto provare a leggere un libro, vediamo di cosa si tratta!

(lafeltrinelli.it)
SCHEDA TECNICA:
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2012
Pagine: 415 p. cartaceo, 384 ebook

La trama:
"Mi chiamo Alice Allevi e ho un grande amore: la medicina legale. Il più classico degli amori non corrisposti, purtroppo. Ho imparato a fare le autopsie senza combinare troppi guai, anche se la morte ha ancora tanti segreti per me. Ma nessun segreto dura per sempre. Tuttavia, il segreto che nascondeva il grande scrittore Konrad Azais, anziano ed eccentrico, è davvero impenetrabile. E quella che doveva essere una semplice perizia su di lui si è trasformata in un'indagine su un suicidio sospetto. Soltanto Clara, la nipote quindicenne di Konrad, sa la verità. Ma la ragazza, straordinariamente sensibile e intelligente, ha deciso di fare del silenzio la sua religione. Non mi resta che studiare le prove, perché so che la soluzione è lì, da qualche parte. Ma studiare è impossibile quando si ha un cuore tormentato. Il mio Arthur è lontano, a Parigi o in giro per il mondo per il suo lavoro di reporter. Claudio, invece, il mio giovane superiore, il medico legale più brillante che conosca, è pericolosamente vicino a me. Mi chiamo Alice Allevi e gli amori non corrisposti, quasi più delle autopsie, sono la mia specialità." (fonte: IBS.it)

Cosa ne penso?
Devo dire che questa autrice mi ha piacevolmente sorpreso: scrittura molto buona, trama non banale, caratterizzazione dei personaggi maestrale; davvero una lettura super consigliata e molto scorrevole.
Non mi era mai capitato infatti di leggere una storia ambientata tra i laboratori autoptici e quindi nel mondo della medicina legale, trattata con sufficiente preparazione dall'autrice. 
La storia è molto articolata, un po' un giallo un po' una storia d'amore, tutto mescolato in un connubio fatto molto bene. Alice parla sempre in prima persona e ci mostra la sua vita lavorativa ma anche quella personale/sentimentale in tutta onestà e genuinità.
Un ritratto moderno e contemporaneo di una ragazza di oggi alle prese con la costruzione della sua carriera lavorativa ma anche con una vita sentimentale davvero burrascosa per cui forse non è ancora pronta e non ha la maturità adeguata.
Probabilmente il suo essere un po' "pasticciona" e combina-guai la rende molto simpatica agli occhi del lettore, e fa sì che si simpatizzi immediatamente con lei e la sua vita sconclusionata.
In conclusione il libro si legge molto bene, non è pesante ma allo stesso tempo nemmeno banale e la scrittura molto brillante. Consigliatissimo!

E voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemelo sapere con un commento qua sotto se vi va!

Laura