martedì 27 giugno 2017

TI PRENDO E TI PORTO VIA- NICCOLÒ AMMANITI

Non è la prima volta che ti parlo di questo autore sul blog ma oggi scopriamo insieme quello che viene considerato dalla gran parte dell'opinione comune il suo libro migliore: "Ti prendo e ti porto via".
(http://3.bp.blogspot.com)
SCHEDA TECNICA:
Editore: Mondadori
Collana: Scrittori italiani e stranieri
Anno edizione: 1999
Pag. 308 e-book

La trama:
A Ischiano Scalo il mare c'è ma non si vede. E' un paesino di quattro case accanto a una laguna piena di zanzare. Il turismo lo evita perché d'estate s'infuoca come una graticola e d'inverno si gela. Questo è lo scenario nel quale si svolgono due storie d'amore tormentate. Ammaniti crea e dissolve coincidenze, è pronto a catturare gli aspetti più grotteschi e più sentimentali, più comici e inquietanti della realtà. (IBS.it)
Qui si intrecciano le vite di Graziano Biglia, quarantenne sciupa-femmine da anni in giro per il mondo a fare la bella vita senza regole e quella di Pietro Moroni, dodicenne alle prese con una famiglia disgraziata e dei compagni di scuola bulli che lo trascinano nei guai.

Cosa ne penso?
Già dopo aver letto le prime cento pagine avevo un'opinione molto positiva di questo libro, cosa che non accade tanto frequentemente.
Dire che mi è piaciuto è un eufemismo. Divertente, toccante, profondo, grottesco e mai banale: questo è Ti prendo e ti porto via.
Mi sono letteralmente ritrovata a ridere da sola leggendolo, fatto più unico che raro. 
Ammaniti ci stupisce sempre con la sua capacità di essere molto diretto ed estremamente vero e reale nei suoi racconti. I personaggi di Ischiano Scalo sembrano tutti caricature di se stessi, per questo motivo ti ritrovi a ridere e pensare: ma dove sono usciti? In realtà se ci pensi bene in qualsiasi piccola comunità trovi delle persone di questo tipo. La realtà non è quindi molto distante dalla descrizione dell'autore. Autore che è anche molto bravo a mescolare le vite dei due protagonisti facendo molti salti temporali mai banali e sempre ben studiati e raccontati.
Nulla è scontato nella vita, a volte i ruoli si ribaltano e le cose vanno in maniera totalmente opposta a come ci si aspetta; l'imprevedibilità della vita è raccontata in questo romanzo, una vita che a tratti sembra quasi una beffa.
Un libro questo che se a tratti risulta comico e divertente, allo stesso tempo nasconde una tristezza e amarezza di fondo importanti: metafora della vita.

In conclusione posso consigliarti fortemente la lettura di questo libro, si legge velocemente senza problemi e non ti lascia indifferente.
E tu cosa ne pensi? Fammi sapere le tue opinioni qua sotto con un commento come al solito! ^_^

Laura