giovedì 20 luglio 2017

LE COSE CHE SAI DI ME- CLARA SÁNCHEZ

Autrice famosissima per "Il profumo delle foglie di limone", scopriamo insieme com'è questo altro suo famoso romanzo.

SCHEDA TECNICA:
Traduttore: E. Budetta
Editore: Garzanti Libri
Collana: Narratori moderni
Anno edizione: 2014
Pagine: 319 p. cartaceo, 270 e-book

La trama:
Il piccolo pezzo di cielo che si intravede dal finestrino è di un azzurro intenso. Patricia è sull'aereo che la sta riportando a casa, a Madrid. All'improvviso la sconosciuta che le è seduta accanto le dice una cosa che la sconvolge: "Qualcuno vuole la tua morte". Patricia è colpita da quella rivelazione, ma poi ripensa alla sua vita e si tranquillizza: a ventisei anni è realizzata, felicemente sposata e con un lavoro che la porta a girare il mondo. Niente può turbare la sua serenità. È sicura che quella donna, che dice di riconoscere le vibrazioni emanate dalle persone, si sbaglia. Eppure a Patricia, tornata alla routine di sempre, iniziano a succedere banali imprevisti che giorno dopo giorno si trasformano in piccoli incidenti. Incidenti che stravolgono le sue abitudini e il suo lavoro. Non può fare a meno di ripensare alla donna dell'aereo e alle sue parole. Parole che a poco a poco minano le sue certezze. Vuole sapere se è davvero in pericolo. Vuole scoprire chi desidera farle del male, e quando il sospetto cresce dentro di lei, inizia a guardarsi intorno con occhi diversi, dubitando delle persone che ha vicino. Sente che tutto il suo mondo sta crollando pezzo dopo pezzo, ma deve trovare il coraggio di resistere: la minaccia è più vicina di quanto immaginasse. Però deve essere pronta a mettere in discussione tutta la sua vita, a leggere dentro sé stessa. Perché anche la felicità ha le sue ombre...(IBS.it)

Cosa ne penso?
Doverosa premessa: non ho mai letto "Il profumo delle foglie di limone". Ho sentito in giro tanti pareri contrastanti sul romanzo in questione e sull'autrice stessa ma il suo romanzo più famoso non so perché, dalla trama non mi attira particolarmente. Forse un giorno lo leggerò, chi lo sa.
Mi sono invece letta questo "Le cose che sai di me" e devo dire che nel complesso mi è piaciuto. Il timore rispetto a questa autrice era di trovarmi di fronte ad una scrittura banale e un po' da romanzetto rosa, o almeno questo era il mio pregiudizio maturato sulla base di vari commenti e recensioni letti qua e là.
Non ho trovato la scrittura della Sánchez banale e nemmeno i contenuti. Trovo invece che sia molto profonda nel suo raccontare e descrivere le situazioni di vita che compaiono nel racconto.
Da questa storia emerge una grande verità: la vita non è sempre uguale, se ad un certo punto tutto gira in un modo devi stare certo che prima o poi il vento cambierà. Quello che si nasconde dietro un'esistenza perfetta può non essere necessariamente perfezione ma anzi può nascondere macerie che mettiamo sotto al tappeto e facciamo finta di non vedere.

Il libro non è molto lungo, si legge molto velocemente anche per la scorrevolezza della scrittura dell'autrice. L'argomento però da come si evince, non è così  banale e scontato: fa riflettere.
Sicuramente lo consiglio a chi piace il genere ovviamente e mi sento di dissentire con chi taccia l'autrice come estremamente commerciale e quindi dozzinale.

Laura