lunedì 21 agosto 2017

L'ALLIEVA- ALESSIA GAZZOLA

Oggi parliamo di un altro libro di Alessia Gazzola, autrice di cui ti ho parlato già precedentemente qui sul blog. Di questo libro "L'allieva" è stata realizzata anche una serie TV sulla RAI. 
Scopriamolo insieme!

SCHEDA TECNICA:
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2011
Pagine: 374 p.

La trama:
Alice Allevi è una giovane specializzanda in medicina legale di 26 anni, la sua carriera professionale non è così semplice perché Alice è una ragazza piuttosto sbadata e con la testa tra le nuvole, ben presto infatti si ritrova a dover far fronte all'ostilità dei suoi superiori rispetto ai risultati deludenti che ha nell'ambito della sua professione. Alice condivide la casa con Yukino, una ragazza giapponese in Italia per imparare l'italiano, ragazza a cui lei tiene tantissimo e con cui si sfoga di ogni suo patimento.
Al laboratorio di medicina legale ben presto si trova ad avere a che fare con un complicato caso della morte di una ragazza molto giovane, caso a cui Alice si dedicherà con molta passione e dedizione.
La sua vita sentimentale è altrettanto incasinata: ad una festa conosce Arthur, giovane reporter che poi scoprirà essere il figlio del grande capo del laboratorio di medicina legale.
Anche questo amore si rivelerà piuttosto complicato e pieno di colpi di scena...

Cosa ne penso?
Dell'autrice ho già letto Una lunga estate crudele e Un segreto non è per sempre.
Questo libro si configura come il primo della "saga", se così la possiamo chiamare, delle avventure della specializzanda Alice Allevi. In questo libro infatti Alice comincia ad avere a che fare con il suo superiore il dott. Conforti, di cui anche lei subisce il fascino da grande latin lover, e allo stesso tempo conosce quello che poi sarà il suo grande amore Arthur.
Se dovessi consigliare il libro da cui cominciare con la lettura direi di partire proprio da questo che spiega fin dall'inizio la situazione e la sua evoluzione fin dagli esordi.
A mio avviso la Gazzola scrive molto bene, le storie sono sempre avvincenti e ti tengono con il fiato sospeso, costringendoti a rimanere incollato fino all'ultima pagina per sapere come va a finire. Ho letto con molto piacere questo libro senza annoiarmi mai, 300 pagine divorate in poco tempo. Sicuramente la lettura non è particolarmente impegnativa, trattasi sempre di un romanzo d'amore ambientato però nel mondo della medicina legale, cifra peculiare che mi ha fatto apprezzare ancora di più l'autrice, perlomeno per la non banalità. 
Tutta la storia è narrata in prima persona, la protagonista scrive infatti sempre parlando dal suo punto di vista descrivendo quindi le sue sensazioni ed emozioni strettamente personali. Non esistono altre prospettive che non siano la sua all'interno del racconto. Questo fa sembrare la narrazione quasi un diario per certi versi, rendendo così il tutto molto più intimo e personale.

In generale ho apprezzato molto questo libro, sicuramente avrei dovuto leggerlo per primo ma nonostante ciò, non ho avuto particolari difficoltà nella lettura degli altri libri in precedenza. 
Lo consiglio? Sì se ti interessa il genere, l'ho trovato ben scritto anche se spesso c'erano molti refusi, almeno nella versione e-book che ho letto io.

E tu cosa ne pensi? Fammelo sapere con un commento qua sotto!

Laura