martedì 26 settembre 2017

MICHELA MURGIA- IL MONDO DEVE SAPERE

Dopo aver letto "Accabadora" mi ha incuriosito anche questo libro della stessa autrice, scopriamo insieme "Il mondo deve sapere".
SCHEDA TECNICA:
Editore: I Libri di Isbn/Guidemoizzi
Collana: Reprints
Anno edizione: 2010
Pagine: 144 p.

La trama:
Questo libro è la trasposizione del blog che l'autrice ha tenuto mentre lavorava nel call center della Kirby, azienda che produce il fantasmagorico attrezzo infernale che altro non sarebbe che un aspirapolvere. Questo oggetto demoniaco farebbe qualsiasi cosa e sarebbe addirittura stato brevettato dalla NASA.
Nel libro si spiegano le condizioni di lavoro dei nuovi schiavi dei nostri tempi: una paga misera, pressioni psicologiche continue, competizione alle stelle e un indottrinamento continuo sulle tecniche più aggressive di condizionamento psicologico nei confronti dell'utente finale, in questo caso la casalinga media.

Cosa ne penso?
Consiglio a tutti questa lettura, davvero interessante ma soprattutto importante per comprendere le dinamiche di lavoro che si succedono in questi fantomatici call center e anche per capire come funzionino determinate tecniche piuttosto aggressive di marketing telefonico che giocano su pressioni psicologiche molto ben studiate per far sì che l'utente finale arrivi a comprare e quindi portare alla conversione.
L'autrice è stata bravissima a descrivere con la sagacia e l'ironia necessaria tutto ciò dal punto di vista di chi le ha vissute in prima persona lavorandoci dentro.
Il libro si legge davvero in fretta e con interesse, almeno per me è stato così, non è molto lungo ma allo stesso tempo pregno di informazioni e spiegazioni molto utili per la vita di ognuno di noi.

Mi è piaciuto molto nel complesso, l'autrice si è confermata molto abile in un genere di scrittura che è un misto tra il cinico e l'ironico.
E tu l'hai letto? Cosa ne pensi?

Laura


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono molto graditi perché permettono di confrontarsi, spero siano sempre nel rispetto degli altri, se offensivi verranno cancellati.

Info sulla Privacy