mercoledì 24 gennaio 2018

UNA STORIA D'AMORE TRA USA E CILE: OLTRE L'INVERNO- ISABEL ALLENDE

Isabel Allende è tornata con una storia d'amore ambientata ai giorni nostri, vediamo di cosa si tratta!
SCHEDA:

Traduttore: E. Liverani
Editore: Feltrinelli
Collana: I narratori
Anno edizione: 2017
Pagine: 297 p.

Trama:
Lucía, cilena espatriata in Canada negli anni del brutale insediamento di Pinochet, ha una storia segnata da profonde cicatrici: la sparizione del fratello all'inizio del regime, un matrimonio fallito, una battaglia contro il cancro, ma ha anche una figlia indipendente e vitale e molta voglia di lasciarsi alle spalle l'inverno. E quando arriva a Brooklyn per un semestre come visiting professor si predispone con saggezza a godere della vita. Richard è un professore universitario spigoloso e appartato. Anche a lui la vita ha lasciato profonde ferite, inutilmente annegate nell'alcol e ora lenite solo dal ferreo autocontrollo con cui gestisce la sua solitudine; la morte di due figli e il suicidio della moglie l'hanno anestetizzato, ma la scossa che gli darà la fresca e spontanea vitalità di Lucía restituirà un senso alla sua esistenza. La giovanissima Evelyn è dovuta fuggire dal Guatemala dove era diventata l'obiettivo di pericolose gang criminali. Arrivata avventurosamente negli Stati Uniti, trova impiego presso una facoltosa famiglia dagli equilibri particolarmente violenti: un figlio disabile rifiutato dal padre, una madre vittima di abusi da parte del marito e alcolizzata, un padre coinvolto in loschi traffici. Un incidente d'auto e il ritrovamento di un cadavere nel bagagliaio della macchina che saranno costretti a far sparire uniranno i destini dei tre protagonisti per alcuni lunghi giorni in cui si scatena una memorabile tempesta di neve che li terrà sotto assedio.

Cosa ne penso?
Io credo che la Allende dei giorni nostri sia abbastanza distante da quella de "La casa degli spiriti", penso abbia virato verso una scrittura direi più commerciale ma non per questo la reputo scadente o i suoi libri porcherie.
Ho trovato carino questo "Oltre l'inverno", all'interno troviamo le solite tematiche che tratta l'autrice in quasi tutte le sue opere, la dittatura cilena, la malattia, divorzi, la nuova vita negli Stati Uniti. Se hai letto altri suoi libri saprai che sono temi ricorrenti.
L'intreccio tra le storie dei vari personaggi mi è piaciuto, a tratti l'ho trovato un po' intricato ma almeno mi ha tenuto la concentrazione alta. Ognuno di loro viene da un passato molto difficile fatto di soprusi, malattie, fallimenti. Si ritrovano tutti e tre alle prese con una mirabolante avventura che a tratti sembra avere i connotati di una farsa, tutto magistralmente raccontato dalla sapiente penna della Allende.
In conclusione il libro mi è piaciuto molto, si legge facilmente senza essere eccessivamente pesante anche se non è uno di quei capolavori letterari che potremmo annoverare nella letteratura sudamericana.


Laura 

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono molto graditi perché permettono di confrontarsi, spero siano sempre nel rispetto degli altri, se offensivi verranno cancellati.