giovedì 3 maggio 2018

ARABESQUE- ALESSIA GAZZOLA

Nel post di oggi torno a parlare di libri e in particolare di un'autrice che mi sta piacendo parecchio: Alessia Gazzola. Scopriamo insieme questo "Arabesque".
SCHEDA TECNICA:
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 13/11/2017
Pagine: 300 p.

La trama:
Tutto è cambiato, per Alice Allevi: è un mondo nuovo quello che la attende fuori dall’Istituto di Medicina Legale in cui ha trascorso anni complicati ma, a loro modo, felici. Alice infatti non è più una specializzanda, ma è a pieno titolo una Specialista in Medicina Legale. E la luminosa (forse) e accidentata (quasi sicuramente) avventura della libera professione la attende. Ma la libertà tanto desiderata ha un sapore dolce amaro: di nuovo single dopo una lunga storia d’amore, Alice teme di perdere i suoi punti di riferimento. Tutti tranne uno: l’affascinante e intrattabile Claudio Conforti, detto CC, medico legale di comprovata professionalità e rinomata spietatezza. Quando le capita il suo primo incarico di consulenza per un magistrato, Alice si rimbocca le maniche e sfodera il meglio di sé. Al centro del caso c’è una donna di 45 anni, un tempo étoile della Scala e oggi proprietaria di una scuola di danza. In apparenza è deceduta per cause naturali. Eppure, Alice ha i suoi sospetti e per quanto vorrebbe che le cose, per una volta almeno, fossero semplici, la realtà è sempre pronta a disattenderla. Perché, grazie alla sua sensibilità e al suo intuito, Alice inizia a scoprire inquietanti segreti nel passato della donna, legati all’universo – tanto affascinante quanto spietato e competitivo – del balletto classico… (IBS.it)

Cosa ne penso?
Ennesimo capitolo delle vicende della vita di Alice Allevi che ora non è più una specializzanda ma è diventata un Medico legale a tutti gli effetti.
Come sempre Alessia Gazzola ci tiene incollati al suo romanzo con un'abilità di scrittura notevole. Le sue storie hanno sempre un tono abbastanza leggero e rilassato facendo eccezione per le parti in cui tratta le indagini sulle morti che si propongono al centro di medicina legale.
Il suo stile è molto contemporaneo, troviamo tutte quelle espressioni e modi di dire che spopolano ultimamente nel linguaggio comune. Credo infatti che la sua forza stia proprio qui: riuscire ad avvicinarsi al lettore parlando la stessa lingua.
La vicenda amorosa di Alice è buffa e divertente ma a tratti con un sottofondo amaro, i personaggi forse sono leggermente stereotipati e caricati ma che ciò è funzionale al rendere interessante e coinvolgente la storia.   
Nel suo complesso questo libro mi è piaciuto tantissimo, una lettura abbastanza leggera e rilassata che a mio avviso ogni tanto ci vuole e per giunta scritta davvero bene.
Lo consiglio assolutamente a tutti!


Laura

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono molto graditi perché permettono di confrontarsi, spero siano sempre nel rispetto degli altri, se offensivi verranno cancellati.